Ginnastica in aereo
Informazioni per chi viaggia

Ginnastica in aereo: 10 semplici esercizi ad alta quota

Sapete che non sono un’insegnante di ginnastica e nemmeno una con l’ossessione per lo sport, però, soprattutto quando si deve affrontare un volo intercontinentale, fare qualche esercizio ad alta quota non guasta.

La ginnastica in aereo è suggerita dalle stesse compagnie aeree, io l’ho scoperta durante il viaggio in Australia con la Emirates, perchè nel video introduttivo che appariva sullo schermo del sedile di fronte venivano proposti una serie di piccoli e semplici esercizi per non soffrire più di tanto le moltissime ore di volo, che si passano, per la maggior parte, seduti.

Ginnastica in aereo

1. SCOGLIERE IL COLLO

Con la testa, disegnare dei cerchi prima in un verso e poi nell’altro, l’esercizio è da ripetere diverse volte. Oltre ai cerchi è anche utile fare “sì” e “no” con la testa, e piegare, poi, la testa a destra e a sinistra, evitando di dare testate al vicino.

2. RUOTARE LE CAVIGLIE

Stare a lungo seduti, oltre ad essere frustrante intorpidisce gambe e piedi, per cui facendo ruotare le caviglie prima in un verso e poi nell’altro aiuta ad evitarlo. Mi raccomando, fate attenzione al sedile davanti, non sempre si ha tutto questo spazio!

3. ALZARE E ABBASSARE I PIEDI

Sempre da seduti, alzare i talloni da terra e successivamente le punte, facciamo fare un po’ di movimento ai polpacci, meglio se senza scarpe, direttamente con i calzini sul pavimento. Questo piccolo movimento aiuta a migliorare la circolazione.

4. CAMMINARE

Già è una sofferenza dover stare seduti in ufficio, figuriamoci su un volo  a lungo raggio, dove non si ha granché da fare, il mio consiglio è di camminare appena si può, bastano pochi minuti per il corridoio, evitando di intralciare le hostess che servono da bere ed inciampare sulla gambe altrui.

5. ROTEARE I POLSI

Movimento semplice se si fa attenzione a non dare un pugno roteante al vicino. Fate girare i polsi in modo circolare, in entrambi i versi. Potete anche flettere il polso, piano, su e giù.

6. RUOTARE LE SPALLE

Altro movimento semplicissimo, credo uno dei pochi che si esegue con piacere perchè aiuta moltissimo a rilassare, oltre che a scogliere, le spalle. Fatele rotare avanti e poi indietro.

7. GINNASTICA FACCIALE IN AEREO

Magari vi prenderanno in giro per le smorfie, ma fregatevene. Aprite e chiudere la bocca ampiamente e sbadigliate, che aiuta a contrastare la pressione causata dall’alta quota.


8. ALLUNGARE LE BRACCIA

Senza schiantarvi sul sedile di fronte, allungate le braccia in avanti e stiracchiatevi un po’. Fate lo stesso allungando le braccia verso l’alto. Niente di più facile.

ginnastica in aereo

9. GINOCCHIA AL PETTO

Sempre da seduti, tirare su un ginocchio e poi l’altro verso il petto, aiutatevi tenendo le mani sul ginocchio. Rifate poi il movimento con tutte e due le ginocchia assieme.

10. ALTRI ESERCIZI PER RIATTIVARE LA CIRCOLAZIONE

Appoggiate i gomiti sui braccioli e sollevatevi di qualche centimetro, contraete i glutei un po’ e poi tornate seduti. Grazie a questo esercizio, si evita un fastidioso formicolio al fondoschiena. Donne, approfittatene, che poi vi lamentate di avere il “culo quadrato”!

Ultimo, afferrate le caviglie con le mani e, facendo il gesto di infilarsi le calze (uomini perdonatemi non ho trovato altro paragone) arrivate fino all’inguine. Picchiettate con i pugni tutta la lunghezza della gamba, questo tipo di ginnastica in aereo aiuta a riattivare la circolazione.

Ciao, io sono Elisa Pasqualetto, ma tutti ormai mi chiamano Liz. Sono nata a Venezia, anche se le voci dicono che non ci viva più nessuno. Nella vita lavoro freelance come Social Media Manager e Copywriter, mentre questo blog è solo una finestra sulla mia più grande passione: il viaggio.

8 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.