coraggio di partire
Consigli di viaggio,  Informazioni per chi viaggia,  Riflessioni

Come trovare il coraggio di partire

Sembra una cosa da niente quando se ne parla, “voglio andare di qua, voglio andare di là”, ma poi quando il momento di prendere una decisione si avvicina, si comincia a vacillare e non si sa come trovare il coraggio di partire. I dubbi sono moltissimi, soprattutto se non si ha ancora ben chiara la meta finale.

coraggio di partireIl desiderio di andarsene si fa sempre più presente, è come una necessità, un bisogno fisico di muoversi, una spinta che viene da dentro e ti dice che è ora di dare una svolta, di smetterla di accontentarsi e di fare qualcosa per sé stessi.

PER TROVARE IL CORAGGIO DI PARTIRE SERVE: OTTIMISMO

Non si può sempre riempirsi la testa di dubbi e paure pre-partenza, perchè si finisce per sprofondarci rinunciando, poi, a qualcosa che invece sognavamo, magari, da molto tempo. Cercare di essere ottimisti funge un po’ da effetto placebo, essere positivi e cercare di sperare sempre nel meglio, sicuramente aumenta le possibilità di riuscita di qualsiasi cosa.

PER TROVARE IL CORAGGIO DI PARTIRE SERVE: AVERE UN OBIETTIVO

Sembra una cosa da niente, ma avere ben chiaro nella propria testa lo scopo finale del viaggio, o del vostro trasferimento all’estero, aiuta moltissimo a livello di motivazione. Quando si ha un obiettivo da raggiungere si è sicuramente più spronati a farlo, soprattutto se è qualcosa in cui credete fermamente. Non ha importanza se l’obiettivo da raggiungere sia il semplice imparare o migliorare una lingua, oppure il realizzarvi in qualche campo, o ancora riuscire a fare di quel luogo la vostra nuova casa, la cosa importante è che sia qualcosa in cui voi crediate e che desideriate davvero.

PER TROVARE IL CORAGGIO DI PARTIRE SERVE: SELF-CONFIDENCE

Il segreto è credere profondamente nelle proprie capacità. Se voi siete convinti di potercela fare, tutti saranno indotti a crederlo (anche nei colloqui è fondamentale dimostrare, o per lo meno sostenere fermamente di essere in grado di svolgere al meglio quella mansione) e, sicuramente, vi sembrerà più facile raggiungere l’obiettivo che vi siete prefissati.

Avere fiducia in sé stessi aiuta anche a farvi forza nei momenti in cui vi sembrerà di non farcela, a ricordarvi che se avete trovato il coraggio di partire, troverete il coraggio anche per fare tutto il resto.

CONSIDERAZIONI

Forse questo post un po’ l’ho scritto anche per me stessa, anzi, quasi sicuramente. Sono mesi che mi frulla nella testa l’idea di partire, di nuovo, e questa volta per inseguire un sognoma spesso mi faccio prendere dai dubbi, dalla paura di non farcela, ci penso e ci ripenso e ancora non ho deciso la meta. Credo nel mio sogno, ci credo profondamente, ma tra il dire “parto” ed il “son partita” ce ne passa di acqua sotto i ponti. Questo post serve a me (come spero a molti di voi) come memorandum, come una sorta di biglietto appeso al frigo e che mi ricorda il perché non devo demordere, di dare tempo al tempo e di credere nei sogni, perché, come diceva Cenerentola, “i sogni son desideri di felicità” e io di certo non voglio farmela scappare.

Ciao, io sono Elisa Pasqualetto, ma tutti ormai mi chiamano Liz. Sono nata a Venezia, anche se le voci dicono che non ci viva più nessuno. Nella vita lavoro freelance come Social Media Manager e Copywriter, mentre questo blog è solo una finestra sulla mia più grande passione: il viaggio.

2 commenti

  • Travel upside down (@Vale_RosaMela)

    Io ci penso spesso e sono d’accordo, bisogna essere molto ottimisti, perchè cambiare paese sarà anche emozionante, ma sopratutto all’inizio bisogna avere una gran carica di vitalità per adattarsi a ciò che non si conosce e prendere tutto con spensieratezza, e poi avere un obiettivo, perchè partire alla cieca è un po’ difficile e non aiuta e impegnarsi seramente in qualcosa di concreto ti da maggiore fiducia in quello che stai facendo!
    Questo post serve a te ma anche a me 🙂 quindi grazie!

    • Liz Au

      Grazie a te di essere passata, e per le tue parole che sicuramente sono qualcosa in più a quello che ho scritto. Oltre alla vitalità e la spensieratezza, come dici tu, ci vuole anche molto spirito di adattamento io credo, cosa che non è da tutti! Per quanto riguarda l’obiettivo, ti quoto in pieno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.