In Australia con il WHV,  Informazioni per chi viaggia

Come aprire un conto in banca in Australia

banca australiaUna delle prime cose da fare una volta arrivati in Australia è aprire un conto in banca. Questo per due principali motivi:

  1. I costi di prelievo dai conti stranieri (in questo caso il vostro italiano) sono esorbitanti e quindi ci perdete del denaro
  2. Se siete fortunati e trovate un lavoro in regola, il vostro datore di lavoro avrà bisogno delle vostre coordinate bancarie per potervi accreditare lo stipendio

COME SCEGLIERE LA BANCA:

Potete scegliere di avviare le pratiche per l’apertura del conto già dall’Italia oppure di aprirlo direttamente in loco. Non cambia molto a dire il vero, ma non tutte le banche offrono il primo servizio che vi ho citato.
Noi ci siamo appoggiati alla Commonwealth bank, una delle banche più grosse in territorio australiano. E’ importante saper scegliere bene la vostra banca, non solo per i costi di mantenimento del conto, ma, se avete in programma di viaggiare, è importante che la banca abbiamo molti ATM (è così che vengono chiamati gli sportelli bancomat) disseminati per i luoghi che andrete a visitare.

LA APP DELLA BANCA

In Australia non è solamente possibile gestire i propri movimenti bancari dal sito internet, ma anche da una “app” scaricabile a costo zero sul vostro smartphone. Vi assicuro che è decisamente comoda. L’applicazione è più veloce rispetto alla pagina web, e permette di consultare il proprio saldo ed effettuare pagamenti attraverso il proprio conto corrente ovunque voi siate.
Aprire un conto in banca in Australia è relativamente facile, vi chiedono una somma minima per iniziare (possono anche essere solo 50 dollari), il visto (sia esso turistico o il WHV), ed il passaporto. Ed ecco fatto! Adesso avete il vostro conto australiano aperto!

LA CARTA BANCOMAT

La banca vi fornisce di una sola carta che funge da Bancomat e Carta di debito, il che vi permette di non andare mai in rosso, visto che i pagamenti si fermano vengono bloccati quando i soldi nel vostro conto finiscono.
Essendo comunque una coppia, noi avevamo optato per un conto in banca comune, per ammortizzare le spese mensili di mantenimento del conto durante il periodo di permanenza.

COME CHIUDERE IL CONTO

Poco prima di tornare in Italia abbiamo chiuso il conto prelevando tutti i soldi rimasti per poi cambiarli nelle banche italiane una volta tornati a casa. Trasferirli dall’Australia all’Italia, avrebbe voluto dire pagare il costo del bonifico
Per chiuderlo? Niente di più facile! Prelevate, e firmate un foglio in cui dichiarate la chiusura del conto, poi restituite la carta di debito/bancomat, che verrà tagliata

Ciao, io sono Elisa Pasqualetto, ma tutti ormai mi chiamano Liz. Sono nata a Venezia, anche se le voci dicono che non ci viva più nessuno. Nella vita lavoro freelance come Social Media Manager e Copywriter, mentre questo blog è solo una finestra sulla mia più grande passione: il viaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.