Dove mangiare bene a Praga spendendo poco e in centro

Dove mangiare bene a Praga spendendo poco
Spread the love
  • 6
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Sapete che quando viaggio una delle mie prerogative è quella di mangiare bene e devo dire che trovare dove mangiare bene a Praga spendendo poco è stata una sfida.

Durante i miei quattro giorni a Praga ho potuto constatare quanto questa città sia ormai diventata talmente turistica, da aver completamente relegato i locali ai margini del centro storico. In zona Praga1 non ci vive praticamente più nessuno e questo è facile intuirlo dalla mancanza di veri supermercati e un proliferare di minimarket che vendono beni di prima necessità a prezzi maggiorati e piccoli souvenir, nonchè canne di marijuana già girate, pronte da fumare.

La sovrabbondanza di negozi di vestiti e scarpe, rispetto a quelli di alimentari completamente inesistesti, è un altro segno di questa migrazione verso le zone più esterne della città. A confermare i miei sospetti, una chiacchiera al bancone di uno dei ristoranti dove si mangia bene a Praga di cui vi parlerò a breve, con un albergatore in pausa.

Come faccio spesso quando conosco un autoctono, ho chiesto a questo signorotto dai baffi folti, dove andassero le persone comuni a mangiare fuori. In altre parole, stavo cercando di farmi consigliare un ristorante ceco, local. La sua risposta è stata semplice: i praghesi non mangiano in centro, è troppo caro.

Con questa consapevolezza, ora vi elencherò i ristoranti dove mangiare bene a Praga spendendo poco, secondo la mia esperienza diretta.

Dove mangiare bene a Praga spendendo poco

La cucina praghese assomiglia molto a quella polacca. I sapori che mi ha fatto conoscere Cracovia durante i tre giorni in cui l’ho visitata, li ho parzialmente ritrovati nei mercatini di Praga e sulle sue tavole.

Vegani e vegetariani, preparatevi a fare il pieno di zuppe, perchè la cucina praghese è principalmente a base di carne, quindi saranno i carnivori a leccarsi i baffi.

Potete comunque sempre rifarvi con dell’ottima birra scura.

Lokal

Io e Riccardo abbiamo scoperto questo locale guardando i video di Honest Guide, grazie ai quali abbiamo preso diversi spunti durante il nostro viaggio, specialmente in termini di cibo.

Questa sorta di gigantesca tavola calda, si trova a pochissimi mentri dal Central Hotel, dove alloggiavamo, praticamente dietro al Piazza dell’orologio, in Dlouha 731/33.

Il Lokal è sempre pieno, bisogna prenotare giorni prima per poter essere sicuri di avere un tavolo oppure fate come noi, tentate la sorte dopo le 20 e se siete in due, tempo di bere mezza pinta e sarete accomodati al tavolo.

Il menù è molto semplice, così come il locale, ma si mangia bene davvero e condividendo il tavolo con altre persone si fanno piacevoli conoscienze. Il clima è gioioso, da pub, un luogo dove si guardano le partite di calcio e si esulta ad ogni goal. Non è per nulla un ristorante da cena romantica, per intendersi.

https://www.instagram.com/p/BhmX2gygqVH/?taken-by=lizau87

Abbiamo ordinato una zuppa di verdure con crostini, un piatto di spinaci, un piatto di goulash, una porzione di formaggio fritto (Smazak, tipico della cucina ceca) e delle patate schiacciate, con cipolla.

Tutto buonissimo, ma il formaggio è impossibile da finire. Vi sconsiglio di mangiarlo da soli.

Con tre birre medie e due salse tartare, il conto si aggirava intorno alle 650CKZ (26 euro in due).

Amos Restaurant

Abbiamo scoperto questo ristorante in un modo assai bizzarro. Eravamo stati attirati dal pub a fianco, U Templáře, per la sua struttura in legno e per i prezzi esposti, ma una volta entrati e chiesto di poter mangiare, siamo stati spediti nel ristorante addiacente: l’Amos.

“Per mangiare, di là”, ci viene detto in un inglese molto rudimentale, ma decidiamo di fidarci e di bussare alla porta accanto. Entrati all’Amos, ci dicono che “qui oggi non si mangia”. Basiti, ma incuriositi abbiamo deciso di dare un’altra chance a entrambi i locali il giorno successivo. Ed ecco che l’Amos Restaurant supera sorprendentemente le aspettative.

Dove mangiare bene a Praga spendendo poco - stinco

Nonostante le nostre buoni intenzioni, anche questa volta siamo caduti su due piatti non proprio leggeri: uno stinco al forno, accompagnato da tre tipi di salse (cren, ketchup e senape) e un piatto di Plněné bramborové knedlíky.

Dove mangiare bene a Praga spendendo poco - gnocchi di patate

I Plněné bramborové knedlíky sono dei gnocchi giganti di patate, ripieni di carne affumicata a tochetti. Spaziali, davvero, ma su 5 sono riuscita a mangiarne quasi 4, rischiando di esplodere.

Il totale, con due acque naturali da 25cc, una birra media e un piatto di patate al forno, abbiamo pagato 536CZK (circa 21 euro in due).

Pivnice Stupartska

Devo dire la verità, questo ristorante è stato un ripiego. Volevamo andare al Restaurace Mlejnice, ma non c’era modo di trovare un tavolo e così, presi dalla voglia di assaggiare una zuppa di goulash nel pane, siamo entrati al Pivnice Stupartska.

Dove mangiare bene a Praga spendendo poco - Zuppa di goulash

Il servizio è pessimo, ma la zuppa è davvero buona e per essere un ristornate appena dietro la Piazza dell’orologio, ha dei prezzi onesti. Peccato davvero per il personale senza tatto e poco attento al cliente.

Anche qui, comunque, abbiamo mangiato bene spendendo poco. Il conto finale comprendeva le due zuppe, una cotoletta con le patate e due birre medie scure. Totale 525CZK (21 euro in due).

Restaurace Mlejnice

Poco prima di ripartire per Venezia, siamo riusciti a mangiare qui: al Restaurace Mlejnice. Dicono che qui si mangi la zuppa di goulash più buona di Praga, ma avendola mangiata il giorno prima abbiamo optato per un altro paio di zuppe: una interamente di cipolle e una di carne, con salsa di pomodoro. Abbiamo concluso con una lunga e saporita salsiccia.

Dove mangiare bene a Praga spendendo poco - zuppa al pomodoro

Il ristorante è molto piccolo, non ha più di 20-30 coperti, ma merita sicuramente di essere incluso nella mia top ten dei risotoranti dove mangiare bene a Praga, spendendo poco.

Il totale del conto è stato di 354CZK (14 euro in due), includendo le canoniche due birre medie scure.

Il caffè nel cortile del castello (Kavárna a restaurace Na Baště)

Questa mattina mi sono svegliata con una voglia di torta… questa torta. L'ho assaggiata per la prima volta a #Praga e nonostante la sua pesantezza, non rinuncerei alla possibilità di mangiarmene un'altra fetta. Purtroppo, tra una cosa e l'altra, mi sono dimenticata il nome… qualcuno se lo ricorda? Mi era piaciuta tantissimo con il suo pan di spagna e il suo gusto un po' caramelloso… #foodporn #foodgram #foody #foodinspiration #yummyplate #yummylunch #eatingtheworld #travelblogger #discoveringtheworld #praguefood #foody #mangiarebene #praguefoody #toppraguephoto #topeuropephoto #europe_vacations #сherryblоssоms #myаprіl #trdelnik #travelista #travelblogger #theglobewanderer #globetrotter #praguecity #praguelife #praguegram

A post shared by Elisa Pasqualetto, Venice tips (@lizau87) on

Cito questo caffè perchè è l’unico posto dove ho trovato la torta Medovnik, un dolce tipico della Repubblica cieca, composta da ben 10 strati di pasta di miele, alternati con una crema di noci e panna. Anche questo vi consiglio di mangiarlo in due, perchè è giusto un attimo pesantino, ma veramente buonissimo!

Noi abbiamo mangiato qui, aspettando che arrivasse la guida per il giro al castello, i prezzi non sono esagerati (, ma se non volete sedervi a mangiare, poco più su, fuori del castello in direzione Monastero Strahov, c’è un baracchino che vende hot dog a 50CZK e con 2 euro vi saziate.

Conclusioni

A Praga si mangia bene e si spende pure poco se si a la pazienza di trovare dei ristoranti validi. Diciamo che, me la aspettavo meno turistica, di trovare molti localini tipici, come di fatto mi era successo a Cracovia, invece mi è quasi parso di vedere il futuro di Venezia, piena zeppa di baretti adatti al turista di massa.

Onestamente mi è un po’ dispiaciuto, ma il mio fiuto per i ristoranti validi e low cost non è venuta da meno, nemmeno questa volta, e quindi tutto sommato sono felice di potervi consigliare questi locali, dove sono sicura mangerete bene quanto me.

 

 

 

Liz

Liz

Elisa Pasqualetto, in arte Liz, nata a Venezia, città che adora per i suoi misteri e per il legame che da sempre ha con il mare.
Appassionata di Social Media Marketing e Laureata in Gestione dei Sistemi Turistici, Travelblogger per passione Web Content Specialist di professione.
Ama viaggiare, mangiare e scrivere... in quest'ordine altrimenti non è produttiva!
Liz

Spread the love
  • 6
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *